Lezioni & Workshop

11.2

Il MAT è la prima Accademia in Italia che con taglio pratico ma altrettanto professionale intende rivolgersi ad imprenditori, professionisti ed aziende incluso banche e fiduciarie per fornirgli gli strumenti concreti alla piena comprensione ed utilizzo del trust, istituto riconosciuto ormai da anni a pieno titolo anche dall’ordinamento italiano.

I Corsi del MAT si distinguono dai normali eventi formativi in materia di trust per il loro carattere estremamente innovativo, pratico e diretto a rendere la materia immediatamente intellegibile agli addetti ai lavori (coloro che sono disponenti, trustee e guardiani di trusts istituiti o da istituire).

Il primo corso si è svolto l’11 aprile 2014. A seguire i corsi hanno luogo ogni ultimo sabato del mese dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00. Dopo l’iscrizione che avverrà tra le 9:00 e le 9:30 e fino alle 13:00 l’attività avrà inizio analizzando e poi spiegando la materia secondo il programma che segue. Dopo la pausa pranzo a partire dalle 14:00 e sino alle 18:00 è previsto uno specifico workshop ed un dibattito finale di approfondimento dei temi discussi durante il corso della giornata.

Per informazioni ed iscrizioni è possibile contattare il MAT a cui si dovrà poi inviare la relativa scheda di iscrizione, unitamente all’attestazione dell’avvenuto pagamento, secondo una delle seguenti modalità:

• Fax: 02/29006786

• Email: info@m-a-t.net

Numero chiuso

Per esigenze didattiche sarà ammesso un numero limitato di partecipanti per ogni sessione

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione è di € 1.000 + IVA 22% va versata direttamente al MAT ai riferimenti indicati sulla scheda d’iscrizione e da diritto ai seguenti vantaggi nell’ambito del programma didattico che segue:

1) TEORIA: Il materiale didattico del corso;
2) PRATICA: La risoluzione di un proprio caso concreto nell’ambito del workshop ottenendo una prima consulenza generale mirata ad identificare la possibile esigenza di istituire un trust, elementi fondamentali ed errori comuni in cui evitare di imbattersi;
3) CERTIFICAZIONE: L’Attestato di Partecipazione al MAT, divenendo a pieno titolo membro dell’Accademia;
4) AGGIORNAMENTO: L’accesso all’Area Riservata del sito per un anno a partire dalla data del corso;
5) EVENTI FORMATIVI ED ATTIVITA’ DI CONSULENZA: L’organizzazione e realizzazione del membro con l’ausilio del MAT di eventi formativi in ogni provincia e comune d’Italia anche a fini di promuovere attività di consulenza ed assistenza a livello locale in materia di trust.
6) ACCESSO AI CORSI AVANZATI: L’accesso ai corsi di 5 e 7 giorni “Professionista Accreditato Consulenza MAT” e “Professionista Accreditato Consulenza MAT – ATTI PLUS” attraverso cui il MAT rilascia ai candidati dopo esame e valutazione scritta ed orale certificazione per fornire consulenza in materia di trust fino alla redazione dei relativi atti.
 
1 Le origini del Trust ed il riconoscimento del Trust in Italia

1.1 Il Trust nel sistema di Common Law

1.2 La Convenzione dell’Aja sui Trust e l’ordinamento italiano.

1.3  Soggetti coivolti:

A  Il Disponente.

B  Trustee.

C  Il Guardiano

D  I Beneficiari o lo Scopo

2. Il trust familiare

2.1 Trust e Protezione Patrimoniale della Famiglia e dell’Imprenditore

A Beni Immobili

B Quote, Azioni, Titoli e danaro

2.2 Trust e Fondo patrimoniale – Trust Autodichiarato e Vincolo di Destinazione.

2.3 Trust a favore di minori, coppie di fatto, soggetti deboli.

2.4 Trust nella separazione e divorzio

2.5 Trust Patti di Famiglia e Testamento (passaggio generazionale)

2.6 Trust e Caparra

2.7 Aspetti Fiscali

3 Il Trust e l’azienda

3.1 Trust e Patti Parasociali: il voting trust.

3.2 Trust e garanzia di prestito obbligazionario.

3.3 Trust e operazioni finanziarie

A Mutuo di scopo.

B Project Finance.

C Trust a scopo di garanzia.

3.4 Il Trust e la pianificazione fiscale aziendale

A. Trust con funzione di holding italiana

B. Trust con funzione proprietaria e di residenza fiscale

3.5 Il Trust nelle procedure concorsuali e come strumento di protezione dai creditori:

A Trust e concordato preventivo.

B Il Trust liquidatorio e la successiva dichiarazione di Fallimento.

C Il Trust e gli accordi di ristrutturazione dei debiti.

3.7  Aspetti Fiscali

4. Profili tributari del trust

4.1 Imposte dirette e soggetti passivi.

4.2 Imposte indirette, di registro, successioni e donazioni.

4.3 Contabilità ed Adempimenti Tributari

4.4 Fiscalità Internazionale.

5. Work Shop

5.1 Esame, discussione e risoluzione di casi pratici proposti dagli stessi partecipanti ai corsi che riceveranno così una consulenza generale sulla propria posizione personale

5.2 Clausole dell’Atto Istitutivo di Trust ed Atti dispositivi nel fondo in trust

55,2